Marzo 26, 2022

Cimitero di Sant’Antonio di Ranverso(LA PIANTINA CON INGRESSO DEL VECCHIO CIMITERO A RANVERSO) Nel comprensorio dell’antica Precettoria  dall’atrio della Chiesa di Sant’Antonio di Ranverso si estendeva fino al muro dell’ex ospedale, ulteriore conferma dell’importanza di questo luogo anticamente molto popolato.. Il Cimitero rimase in funzione fino al 1803 e fu smantellato nel 1846.

Cimitero di Sant’Antonio di Ranverso(LA PIANTINA CON INGRESSO DEL VECCHIO CIMITERO A RANVERSO) Nel comprensorio dell’antica Precettoria  dall’atrio della Chiesa di Sant’Antonio di Ranverso si estendeva fino al muro dell’ex ospedale, ulteriore conferma dell’importanza di questo luogo anticamente molto popolato.. Il Cimitero rimase in funzione fino al 1803 e fu smantellato nel 1846.

CENNI STORICI?

Nel comprensorio dell’antica Precettoria, passando dal Nartece della Chiesa di Sant’Antonio di Ranverso si accedeva all’area di un vecchio Cimitero, ulteriore conferma dell’importanza di questo luogo molto popolato dai pellegrini, e gente di fede  nel medioevo.

PER RICORDARE

A ridosso della vecchia chiesa di Sant’Antonio Abate  di Ranverso appoggiata al monastero esisteva un cimitero dove trovavano riposo anche i morti dei contagi (peste)  precedenti al 1579,  negli anni 90 durante uno scavo nei prati intorno alla Chiesa di Ranverso il Custode Aldo Andreis ebbe un’esperienza con resti umani sepolti.

Italo Ruffino nel suo libro La storia della “Precettoria di Ranverso”

Così scriveva nel 1950 l’Economo dell’Ordine del Mauriziano di Torino Bernardino Menso ritratto nella foto.

Dall’atrio d’ingresso Pronao  della Chiesa di Sant’Antonio di Ranverso (il portale è sulla destra), guardando veso l’esterno a nord, s’intravede il cancello e il masso erratico sormontato da una stele ottagonale e una croce di marmo bianco che segnalava la via Romea detta poi via Francigena- la presenza dell’ospedale. oltre il masso era l’ingresso dell’antico Cimitero, racchiuso tra due  muriccioli divergenti che si estendevano fino al fabbricato dell’ospedale di cui resta solo la facciata mutilata di un pinnacolo. La presenza di un Cimitero nella Precettoria è unico in Italia  fa capire quanto era abitato questo borgo speciale in quegli anni.Il Cimitero rimase in funzione fino al 1803 e fu smantellato nel 1846 per dare luogo al tracciato degli olmi e platani destinato a unire il borgo verso la Dora , alla nuova arteria stradale Torino-Susa.

Il borgo di Ranverso

Un luogo speciale pieno di energia”. La chiesa  è costituita da 3 navate, con abside, ha pianta rettangolare ed è  dotata di tre ingressi, un cimitero sul lato meridionale e una fonte. Tra l’altro un pozzo è tutt’ora visibile nel chiosco e giardino della Chiesa.

TORINO 2010 GENNAIO

Fonte Ersilio Teifreto del blog  online ToriNovoli- www.torinovoli.it

Altri articoli

  • Giugno 23, 2024
    Svegliati San Giovanni e non dormire
  • Giugno 16, 2024
    Il simbolo Tau di Ranverso

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede