Ottobre 17, 2017

Acquario 2017 stiamo lavorando, è partito con una una nota di pessimismo, l’anno che è appena iniziato non farà che riscattarsi nel mese di ottobre

Acquario 2017 stiamo lavorando, è partito con una una nota di pessimismo, l’anno che è appena iniziato non farà che riscattarsi nel mese di ottobre

L’Oroscopo di ToriNovoli: L’Acquario

Una casa fuori dagli schemi, semplice e al tempo stesso visionaria, da costruire perseguendo idee e desideri individuali

 

ADMINISTRATIVE CONTROLS

 

Anticonvenzionale, indipendente, rigorosamente orientato al futuro: tra tutti i segni dello Zodiaco, quello dell’Acquario (dal 21 gennaio al 19 febbraio) è quello che meno si fa influenzare dal giudizio degli altri e che più persegue i propri progetti con costanza e determinazione. Un visionario, dunque, e la regola vale anche per il mondo della casa: senza fare troppo clamore, l’Acquario è incline a mettere da parte regole e consuetudini e ad arredare seguendo ciò che il suo istinto e le sue lunghe riflessioni gli suggeriscono. Il risultato? Una casa che non sfoggia e che non è fatta per stupire, ma che al contrario conquista per un’originalità e una sperimentazione quasi naturali.

 

Klick & Klang Kreativa AB

Fuori dalle righe, senza il bisogno di sfoggiare
Il tipo Acquario è così: sicuro di sé fino al punto da confidare sempre nelle proprie intuizioni, non si lascia facilmente condizionare dalle consuetudini sociali che, volenti o nolenti, vanno spesso a incidere nella organizzazione della sua casa. Insomma, l’Acquario ritiene di non aver niente da dimostrare se non a se stesso e ai suoi piani ambiziosi, e proprio per questo tende a trovare soluzioni che, originali agli occhi degli altri, sono per lui perfettamente logiche e naturali.

 

Nic Darling

Materiali comuni e attività manuale
DIY (Do It Yourself). La grande manualità che lo caratterizza lo porta da sempre a gettarsi nelle sfide pratiche e a realizzare in autonomia ciò di cui ha bisogno. Accanto all’accortezza per il denaro, accanto alla profonda convinzione di essere capace di fare meglio da solo, c’é anche il piacere di intraprendere attività manuali che possano concludersi con un risultato studiato in maniera personale, con una soluzione con cui identificarsi fino in fondo. Snob solo all’apparenza – perché sì, tutta questa lunghezza di vedute a volte può creare un po’ di distanza con le persone che lo circondano –, l’acquario rifugge in realtà a qualsiasi desiderio di lusso e ostentazione, e preferisce circondarsi di materiali nobili ma comuni, da valorizzare nella loro assoluta semplicità.

 

No al troppo pieno
Allo stesso modo, l’Acquario non condivide il gusto per il massimalismo, per una casa necessariamente troppo piena, calda ed espressiva in ogni angolo. Al contrario, la sua dimensione è quella di un vuoto non castigato: sì, infatti, a una certa essenzialità che non sfoggia e che trova più riposante un ambiente senza orpelli (un decluttering istintivo?). E sì, ancora, a qualche scelta audace, facilmente identificabile, a una sorta di tocco che possa conferire una personalità asciutta ma decisa a ogni ambiente.

 

 

In compagnia
Molto concentrato su se stesso, certamente, ma anche aperto agli altri. Per l’Acquario gli amici sono importanti e la casa rappresenta uno dei luoghi privilegiati dove incontrarli e passare del tempo con loro. Anche in questo caso, vale la regola del “senza fronzoli”, che non significa scortesia o cattive maniere, quanto piuttosto una preferenza per incontri rilassati e informali. Dove è l’Acquario, ancora una volta, a gettare le regole e decidere lo stile della propria ospitalità.

 

Chris A Dorsey Photography

Una soluzione per ogni esigenza
Caratteristiche dello spazio, esigenze personali e familiari, risorse a disposizione e vincoli di tempistica, senza dimenticare il proprio gusto personale: a un dato scenario, l’Acquario si adatta e risponde inventando soluzioni tutte sue. Per questo, non ci stupiamo se questo segno d’aria sa sempre cosa inventarsi per ricavare un ripostiglio o una cabina armadio, piazzare una libreria in più, creare un soppalco o uno spazio contenitore o inventarsi un nuovo mobile per stereo e computer. In particolare, il suo amore per i grandi spazi – l’avrete già intuito probabilmente, l’Acquario è un tipo da open space – lo porta a segmentare e ridisegnare la pianta di casa con una certa disinvoltura. Senza mai optare per soluzione claustrofobiche, però!

 

Agnès & Agnès architecture

Oggetti anonimi
Sempre sull’onda di un mancato esibizionismo, di un rifiuto per l’ostentazione tout court, l’Acquario ama circondarsi di oggetti anonimi, che non portano una firma e che sono stati utilizzati in ambienti disparati e non necessariamente domestici, come ad esempio in luoghi pubblici quali scuole, fabbriche e uffici. L’effetto? Una eleganza non pomposa né borghese, che sa mescolare mobili semplici e popolari insieme a qualche pezzo nobile (magari un armadio di antiquariato o un pezzo di famiglia). Ma che allo stesso tempo non è mai del tutto spontanea e calorosa. Sarà forse a causa di un certo gusto per la rarefazione che difficilmente lo abbandona?

 

Ersilio Teifreto

E il 2017?
Stiamo lavorando, è partito con una una nota di pessimismo, l’anno che è appena iniziato non farà che riscattarsi settimana dopo settimana, fino all’epilogo positivo del mese di ottobre/ novembre, quando Giove entrerà nel trigono per confermare tutti gli sforzi che avrete compiuto in precedenza. Un incoraggiamento in più per intraprendere un cambiamento nella gestione dell'attività.

 

Fonti miste Papà

Altri articoli

  • Luglio 17, 2024
    AFOM Mauriziano Sant’Antonio Abate nella mano sinistra tiene il libro con la regola dell’Ordine Antoniano?
  • Luglio 16, 2024
    La Fòcara 2017 Paolo Del Debbio L’Homo Novoliensis ha fatto la Fòcara una memoria che rivive e la sentite dentro di voi

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede