Ottobre 12, 2017

Traduzione le Radici ca tieni -LA TERRA TOA, AMALA E DIFENDILA

Traduzione le Radici ca tieni -LA TERRA TOA, AMALA E DIFENDILA

 

 

Le radici ca tieniSud Sound System

Se nu te scierri mai delle radici ca tieni 

Rispetti puru quiddre te li paisi lontani, 

Se nu te scierri mai de du ete ca ieni    

Dai chiu valore alla cultura ca tieni.

Simu salentini te lu munnu cittadini, 

Radicati alli Messapi cu li Greci e Bizantini, 

Uniti intra stu stile osce cu li Jamaicani, 

Timme tie te du ete ca sta bieni… 

Se nu te scierri mai delle radici ca tieni 

Rispetti puru quiddre te li paisi lontani, 

Se nu te scierri mai de du ete ca ieni    

Dai chiu valore alla cultura ca tieni.

Simu salentini te lu munnu cittadini, 

Radicati alli Messapi cu li Greci e Bizantini, 

Uniti intra stu stile osce cu li Jamaicani, 

Timme tie te du ete ca sta bieni… 

Iou egnu dellu salentu e quannu mpunnu parlu dialettu 

E nu mbete filu no ca l’italianu nu lu sacciu 

Ca se me mintu cu riflettu parlu lu jamaicanu strittu 

Perche l’importante e cu sai nu pocu de tuttu 

Anche se de tuttu a fiate me ne futtu 

Ma se na cosa me interessa su capace puru me fissu      

Se ete quiddhru ca oiu fazzu me mintu ddhrai e fazzu ce pozzu    

Perche addrhu bessere ieu ca decidu te mie stessu 

Ca la vera cultura è cu sai vivere           

Cu biessi testu ma sempre sensibile 

Puru ca la vita ete dura è meiu sai amare   

Puru quannu te pare ca ete impossibile… 


Me la difendu, la tegnu stritta cullu core   

La cultura mia rappresenta quiddru ca é statu e ca a benire    

Intra stu munnu, a du nu tene chiui valore 

Ci parla diversu e de diversu è de culure!  

Te ne leanu tuttu puru la voglia de amare, 

Cussi ca tanta gente a pacciu modu stae a regire;

Te ne leanu tuttu puru le ricchie pe sentire

Ci chiange e chiede aiutu pe li torti ca stae a subire; 

Te ne leanu puru la terra te sutta li piedi, 

Se cattanu tuttu quiddru a cui tie nci tieni;

Me dispiace pe tuttu quiddru ca ne sta gliati      

Ma stamu ancora a quai, de quai nu ne limu mai sciuti! 


Se nu te scierri mai delle radici ca tieni 

Rispetti puru quiddre te li paisi lontani, 

Se nu te scierri mai de du ete ca ieni    
Testo trovato su http://www.testitradotti.it 

Dai chiu valore alla cultura ca tieni.

Simu salentini te lu munnu cittadini, 

Radicati alli Messapi cu li Greci e Bizantini, 

Uniti intra stu stile osce cu li Jamaicani, 

Timme tie te du ete ca sta bieni… 

Rriu della terra a du nce sempre lu sule    

A du la gente cerca umbra ca la po defrescare,       

Aqquai stae scrittu sulle petre cce aggiu capire 

Su parole antiche percé l’uomu nu po cangiare…  

Memoria è de cultura e bete quistu ca ole, 

Recorda ce ha successu cussì pueti capire 

Lu boia denta vittima puru dopu menzura   

Ma la vittima denta boia se nu tene cultura! 

Su ste radici nui stamu ben radicati   

Ni fannu amare populi mai canusciuti 

Ni scosta de ci medita l’odiu e la guerra 

Ma de sti criminali la capu mia nu se scerra!  


E tie Difendila! 

Quannu poi difendila, 

La terra toa, amala e difendila,

Sientime, difendila! 

Quannu poi difendila, 

E’ la terra toa, amala e difendila! De cine? 

De ci ole specula e corrompe, difendila…        

De ci ole sfrutta l’ignoranza, difendila…     

De ci ole svende l’arte noscia, difendila…      

De ci nu bole crisca ancora, difendila…     

Pe ci nu tene chiù speranza, difendila… 

Pe ci ha rimastu senza forza, difendila… 

Pe ci nu pote ma nci crite, difendila…  

Pe ci nu te pote secutare, difendila! 


Se nu te scierri mai delle radici ca tieni 

Rispetti puru quiddre te li paisi lontani, 

Se nu te scierri mai de du ete ca ieni    

Dai chiu valore alla cultura ca tieni.

Simu salentini te lu munnu cittadini, 

Radicati alli Messapi cu li Greci e Bizantini, 

Uniti intra stu stile osce cu li Jamaicani, 

Timme tie te du ete ca sta bieni… 

 

Le radici che hai Sud Sound System

Se non dimentichi mai le radici che hai    

Rispetti anche quelle dei paesi lontani,   

Se non dimentichi mai da dove stai venendo

Dai più valore alla cultura che hai.  

Siamo salentini del mondo cittadini,  

Radicati ai Messapi con i Greci ed i Bizantini,

Uniti in questo stile oggi con i Jamaicani, 

Dimmi tu da dove stai venendo…    

Se non dimentichi mai le radici che hai    

Rispetti anche quelle dei paesi lontani,   

Se non dimentichi mai da dove stai venendo

Dai più valore alla cultura che hai.  

Siamo salentini del mondo cittadini,  

Radicati ai Messapi con i Greci ed i Bizantini,

Uniti in questo stile oggi con i Jamaicani, 

Dimmi tu da dove stai venendo…    

Io vengo dal Salento e quando posso parlo dialetto,   

E non è perché non conosco l’italiano,        

Che se mi metto a riflette parlo il jamaicano stretto 

Perché l’importante è sapere un po’ di tutto  

Anche se di tutto a volte me ne frego 

Ma se una cosa mi interessa son capace anche di fissarmi

Se è quello che voglio fare mi metto lì e faccio quello che posso

Perché devo essere io che decido di me stesso     

Perché la vera cultura è che tu sappia vivere

Che tu sia duro ma sempre sensibile 

Anche se la vita è dura è meglio saper amare

Anche quando ti sembra sia impossibile… 


Me la difendo, la tengo stretta con il cuore,

La cultura mia rappresenta quello che è stato e che deve venire

In questo mondo, in cui non ha più valore  

Chi parla diverso e chi è diverso di colore!

Ti tolgono anche la voglia di amare,       

Così che tanta gente sta reagendo in modo folle; 

Ti tolgono anche le orecchie per sentire    

Chi piange e chiede aiuto per i torti che sta subendo;  

Ti tolgono anche la terra da sotto i piedi,  

Si comprano tutto quello a cui tu tieni;     

Mi dispiace per tutto quello che ci state togliendo

Ma siamo ancora qua, da qua non ce ne siamo mai andati!


Se non dimentichi mai le radici che hai    

Rispetti anche quelle dei paesi lontani,   

Se non dimentichi mai da dove stai venendo

Dai più valore alla cultura che hai.  

Siamo salentini del mondo cittadini,  

Radicati ai Messapi con i Greci ed i Bizantini,

Uniti in questo stile oggi con i Jamaicani, 
Testo trovato su http://www.testitradotti.it 

Dimmi tu da dove stai venendo…    

Arrivo dalla terra in cui c’è sempre il sole

In cui la gente cerca ombra che la possa raffrescare,

Qui è scritto sulle pietre cosa devo capire      

Son parole antiche perché l’uomo non può cambiare…

La memoria è cultura e vuole questo,       

Ricorda cosa è successo così puoi capire  

Il boia diventa vittima anche dopo mezzora

Ma la vittima diventa boia se non ha cultura!

Su queste radici noi siamo ben radicati

Ci fanno amare popoli mai conosciuti 

Ci scansa da chi medita l’odio e la guerra

Ma questi criminali la testa mia non dimentica!


E tu difendila!  

Quando puoi difendila,

La terra tua amala e difendila, 

Ascoltami, difendila!

Quando puoi difendila,

è la terra tua, amala e difendila! Da chi?   

Da chi vuole speculare e corrompere, difendila… 

Da chi vuole sfruttare l’ignoranza, difendila…

Da chi vuole svendere la nostra arte, difendila…

Da chi non vuole crescere ancora, difendila…

Per chi non ha più speranza, difendila… 

Per chi è rimasto senza forza, difendila…

Perché non può ma ci crede, difendila…  

Per chi non può seguire, difendila…   


Se non dimentichi mai le radici che hai    

Rispetti anche quelle dei paesi lontani,   

Se non dimentichi mai da dove stai venendo

Dai più valore alla cultura che hai.  

Siamo salentini del mondo cittadini,  

Radicati ai Messapi con i Greci ed i Bizantini,

Uniti in questo stile oggi con i Jamaicani, 

Dimmi tu da dove stai venendo…  

tradotta da ERSILIO TEIFRETO

Altri articoli

  • Marzo 2, 2024
    Statua di Antonio Abate come Ranverso.
  • Febbraio 25, 2024
    La marchesa Beatrice di Màcon di Avigliana.

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede