Ottobre 12, 2017

Poesia cameretta dei bambini e ragazzi Max Camerette/Quando tu sei qui con me ……questa stanza non ha più pareti……..ma alberi………..mitica canzone di GINO PAOLI……ascoltala te la dedico…..mia cara Ragazza del Sud……….salutame, lu sule, lu jentu tinne caà ggiù turnare un bacio al MARE

Poesia cameretta dei bambini e ragazzi Max Camerette/Quando tu sei qui con me ……questa stanza non ha più pareti……..ma alberi………..mitica canzone di GINO PAOLI……ascoltala te la dedico…..mia cara Ragazza del Sud……….salutame, lu sule, lu jentu tinne caà ggiù turnare un bacio al MARE

Poesia cameretta  dei  bambini e ragazzi Max Camerette

 

 

  • Quando tu sei qui con me ……questa stanza non ha più pareti……..ma alberi………..mitica canzone di GINO PAOLI……ascoltala te la dedico…..mia cara Ragazza del Sud……….salutame, lu sule, lu jentu tinne caà ggiù turnare un bacio al MARE                                                      ?

     

  • "Possono quattro mura fare un mondo? 
    Sì, se quelle mura si aprono sull'universo. 
    Lentamente i colori che io ho inserito 
    sul pavimento, sulle pareti, sul soffitto 
    rivivono, senza aver bisogno di luce: 
    quel che ho costruito è un cielo astratto 
    ma più vero del vero, perché mio. 
    Ho creato io le nuvole, con le parole e i pensieri 
    che l'hanno arredata, con la musica ed i libri 
    che mi hanno forgiato, cavaliere dell'immenso. 
    Non ha limiti, non ha confini: è la mia nazione, 
    il mio popolo e me stesso, il mio paese inventato. 
    Nessuno può rubarmi a me stesso 
    quando mi ci rifugio e la foresta non può entrare"

    Alex Descent ·

     

  • O cameretta che già fosti un porto 
    a le gravi tempeste mie diürne, 
    fonte se' or di lagrime nocturne, 
    che 'l dí celate per vergogna porto. 

    O letticciuol che requie eri et conforto 
    in tanti affanni, di che dogliose urne 
    ti bagna Amor, con quelle mani eburne, 
    solo ver 'me crudeli a sí gran torto! 

    Né pur il mio secreto e 'l mio riposo 
    fuggo, ma piú me stesso e 'l mio pensero, 
    che, seguendol, talor levommi a volo; 

    e 'l vulgo a me nemico et odïoso 
    (ch 'l pensò mai?) per mio refugio chero: 
    tal paura ò di ritrovarmi solo. 

    Questo è Petrarca. Prova a seguire il modello… la tua stanza nessuno la conosce meglio di te. 
    Bye

    Dante · Max Camerette Expo

  • la mia stanza ha le pareti gialle e c'è sempre il sole 

  • anche quando piove a dirotto e mi sento rotto 
    la mia stanza è piccola ma 
    contiene un sogno grande 
    che supera il tempo e crea immanenza 
    mi fa tornare bambino a 
    quand'ero piccolino 
    e facevo partire un trenino 
    con la forza e il coraggio 
    di chi sa attendere senza pretendere 
    la mia stanza certi giorni si riempie 
    di gente 
    e quando sembra che non succede niente 
    ecco che qualcuno ha gia scattato una fotografia 
    che immortala un attimo di poesia 

  • autore Ersilio Teifreto del blog ToriNovoli

Altri articoli

  • Aprile 16, 2024
    Pitture, Affreschi e Polittico
  • Aprile 14, 2024
    Lia Apparuti

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede