Ottobre 8, 2021

Nel Cuneese, grazie all’intervento della Fondazione CRT, sarà restaurato il coro ligneo della chiesa di San Giovanni a Saluzzo, i cui scranni, risalenti al XV secolo, provengono dall’Abbazia di Sant’Antonio di Ranverso.

Nel Cuneese, grazie all’intervento della Fondazione CRT, sarà restaurato il coro ligneo della chiesa di San Giovanni a Saluzzo, i cui scranni, risalenti al XV secolo, provengono dall’Abbazia di Sant’Antonio di Ranverso.

Dalla Fondazione Crt 2,5 milioni per restaurare 155 beni …

https://www.quotidianopiemontese.it/2016/11/08/dalla-fondazion…

08/11/2016 · Nel Cuneesegrazie all’intervento della Fondazione CRTsarà restaurato il coro ligneo della chiesa di San Giovanni a Saluzzoi cui scranni, …

  • Tempo di lettura stimato: 3 min

Sono 155 i beni mobili e immobili di pregio che rinasceranno in tutto il Piemonte e la Valle d’Aosta grazie al bando Restauri Cantieri Diffusi della Fondazione CRT. Con 2,5 milioni di euro assegnati, l’edizione 2016 del bando ha sostenuto in via prioritaria i lavori di restauro e consolidamento delle cappelle campestri diffuse sul territorio rurale e il recupero di beni mobili quali, in particolare, tele, organi, statue, arredi lignei. Tenuto conto di queste priorità, sono risultati vincitori di questa edizione anche gli interventi per il restauro e il risanamento conservativo di altri beni immobili tutelati di rilevante valore culturale.

Dal 2003 a oggi, la Fondazione CRT ha investito oltre 35 milioni di euro per la rinascita del patrimonio storico, artistico e architettonico del Piemonte e della Valle d’Aosta, sostenendo finora 2.285 interventi.

Tra i vari cantieri che prenderanno il via ci sono:

A Tonengo, nell’Astigiano, ha ottenuto il contributo della Fondazione CRT il progetto di restauro e valorizzazione turistica della cappella campestre di epoca romanica dedicata a San Michele Arcangelo, tra le più antiche chiese edificate nella regione.

Nel Cuneese, grazie all’intervento della Fondazione CRT, sarà restaurato il coro ligneo della chiesa di San Giovanni a Saluzzo, i cui scranni, risalenti al XV secolo, provengono dall’Abbazia di Sant’Antonio di Ranverso.

Altri articoli

  • Luglio 16, 2024
    Madaro Luigi e Augusto Cavallari Murat, il culto che lega la Chiesa Sant’Antonio Abate di Novoli con l’Abbazia di Sant’Antonio di Ranverso
  • Luglio 11, 2024
    Portavoce il Sig.Teifreto, non migliora la situazione della sicurezza

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede