Ottobre 17, 2017

Etimologia Fòcara già ma da dove viene-Ara-?Prof. Armando, cercando ARA ho trovato questi scritti, ricordo che anche noi usavamo dire Ara stu terrenu, Quante are suntu, prima cu Aramu

Etimologia Fòcara già ma da dove viene-Ara-?Prof. Armando, cercando ARA ho trovato questi scritti, ricordo che anche noi usavamo dire Ara stu terrenu, Quante are suntu, prima cu Aramu

 

 

Buongiorno Prof. Armando, cercando ARA ho trovato questi scritti,

ricordo che anche noi usavamo dire Ara stu terrenu, Quante are suntu, prima cu Aramu

 

 

 

ricerca di Ersilio Teifreto

Enciclopedia Italiana (1929)

 

ARA (umbro, osco, latino arc. asa; lat. class. ara). – La parola va connessa, secondo l'ipotesi più probabile, con areo, "ardo, brucio": la parola fu usata per ogni monumento commemorativo notevole (Cicer., Phil., XIV, 13). Né tra i due termini vi ha distinzione per la forma: come l'altare, l'ara era di pietra o di metallo (ara aerea o aenea) e perfino di zolle di terreno (arae cespiticiae o gramineae). Similmente l'altare della tomba è detto ara e con questa denominazione fu indicato pure il cippo (v. cippo) o l'urna, racchiudente le ceneri e talvolta il rogo, ma solo nell'uso poetico.

 

Presente Arare

io aro

tu ari

egli ara

noi ariamo

voi arate

essi arano

un cordiale saluto da Torino

Ersilio Teifreto

Altri articoli

  • Luglio 13, 2024
    Restauri e tutela dei beni che fanno la storia dei monaci Antoniani di Ranverso
  • Luglio 11, 2024
    Il campanello di Sant’Antonio Abate inciso sulla stele in granito di Ranverso.

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede