Novembre 2, 2021

DescrizioneLa chiesa parrocchiale dedicata a Sant’Antonio Abate è ubicata al margine del centro storico del comune di Lusernetta.

DescrizioneLa chiesa parrocchiale dedicata a Sant’Antonio Abate è ubicata al margine del centro storico del comune di Lusernetta.




1699  (visita pastorale precedente edificio)

Visita pastorale del 1699: la chiesa è di una sola navata coperta da volta sul presbiterio e sul resto da tavolato. «Oltre all’altare maggiore c’era un altare dedicato alla Vergine Maria e sulle pareti della chiesa erano visibili i segni della consacrazione.» (AA.VV. Il Settecento religioso nel Pinerolese p. 204)
DescrizioneLa chiesa parrocchiale dedicata a Sant’Antonio Abate è ubicata al margine del centro storico del comune di Lusernetta, la densità costruttiva è bassa così che a est del complesso religioso si estendono ampi prati. La costruzione è libera su tre lati poiché a est le maniche della casa parrocchiale sono costruite in aderenza alla chiesa; il campanile è posizionato sul fianco destro nella zona corrispondente al presbiterio. Il fronte principale prospetta sul sagrato asfaltato che prosegue indistintamente formando la piazza sulla quale affaccia il palazzo comunale e che viene attraversata dalla pubblica viabilità. La facciata è organizzata su due piani: un corpo centrale più alto e avanzato e ai lati si sviluppano due ali più basse, tinte di color giallo crema tenue e segnate da semplici finestre rettangolari. La porzione centrale è composta da lesene binate ai lati, munite di basi e poggianti su un alto basamento rivestito in pietra; in alto terminano con capitelli di ordine ionico che sottostanno alla trabeazione composta dall’architrave bianco, il fregio, rappresentato dalla dicitura D.O.M. e la cornice lineare bianca, decorata da gocce. Sopra quest’ultimo elemento si staglia il frontone triangolare che è bordato da cornici bianche sagomate, arricchite da gocce e all’apice è posta la croce in ferro battuto. L’ingresso, posizionato al centro, è evidenziato da un portale formato da una severa cornice in pietra, sormontata da un architrave sagomato in muratura; il tutto è inserito in un ampio sfondato centinato tinto color giallo crema tenue e a lato la superficie è finita a bugnato e come le lesene è color giallo crema scuro. Dietro la facciata emerge il volume parallelepipedo della cupola intonacato così come i bracci corrispondenti agli ambienti laterali. I prospetti secondari sono finiti ad arriccio a base calce e tinti sempre color giallo crema chiaro; in essi si aprono le finestre lunettate e oculi per gli altri fianchi secondari. Il lato est, lambito dalla strada, presenta una zoccolatura realizzata con lastre di pietra e a opus incertum. Il corpo semicilindrico dell’abside, così come gli altri fronti secondari, denuncia i segni del tempo, ovvero macchie e diffusa disgregazione dello strato di finitura superficiale.

Altri articoli

  • Luglio 11, 2024
    Portavoce il Sig.Teifreto, non migliora la situazione della sicurezza
  • Luglio 11, 2024
    Un pò di numeri:Si assistere in sicurezza all’accensione della Fòcara che sopporterà il peso di 700 tonnellate

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede