Ottobre 12, 2017

10 Buoni motivi per scegliere larredamento trasformabile capace di raddoppiare lo spazio abitativo (foto)

10 Buoni motivi per scegliere larredamento trasformabile capace di raddoppiare lo spazio abitativo (foto)

 

 

 

10 Buoni motivi per scegliere l'arredamento trasformabile capace di  raddoppiare lo spazio abitativo (foto)

Notizie sul settore arredamenti multifunzionali

Scrivi che cosa stai cercando

 

 

Acceso utenti

Menu principale                                   

 

Statistiche

Condivisioni:

Autore: team Massimiliano Teifreto

18 febbraio 2010, 15:37

"Ogni casa è una storia, nasce e si trasforma seguendo l’evolversi della vita di chi la abita. O almeno così dovrebbe essere e così la concepiamo noi quando progettiamo case". Questo è il pensiero di maddalena sesenna, architetto milanese, titolare dello studio msarchitettura

Una casa mutante che evolve in ogni momento della giornata. Unospazio tutto da vivere anche quando è poco. L’abitare e il vivere contemporaneo oggi si coniugano così

Se i metri quadri sono sempre più un lusso – in alcune città i prezzi delle case sono alle stelle -, l’unica cosa da fare è sfruttarli al massimo. Come? ecco alcuni preziosi consigli di maddalena per ottimizzare al meglio spazi piccoli

1. Prima di tutto chiarisciti le idee. Chiediti di cosa hai realmente bisogno nella tua casa. Sicuro che ti serve un tavolo da 12? magari a viverci si è solo in due e non si ha l’abitudine di invitare amici

2. Se la casa in questione è nuova, occorre imparare a conoscerla: fai deisopralluoghi in diverse ore della giornata per verificare le diverse condizioni di luce, i rumori e gli odori provenienti ad esempio da un ristorante posto al pian terreno. Solo se conosci bene le caratteristiche dell’appartamento puoi fare degli interventi mirati per migliorarlo

3. Le case sono sempre più piccole e i mobili sempre più grandi, attenzione all’arredamento: divani sproporzionati rispetto agli spazi, o peggio ancora letti matrimoniali king size e mobili imponenti rubano spazio prezioso. Occorre essere flessibili ed aperti a vivere la casa in modo non tradizionale, magari sfruttando le novità del design: via libera allora ai letti a scomparsa, sedie e tavoli pieghevoli, elettrodomestici polifunzionali e così via. Non solo, non c'è niente di più ecologico che ri-usare gli oggetti che già esistono, magari reinventare la loro destinazione d'uso con risultati spesso sorprendenti

4. Pensa la casa in maniera dinamica, gli spazi possono essere vissuti in modo diverso a seconda delle esigenze e dei momenti della vita e della giornata. Pensaci bene: il bagno e cucina sono più preziosi del soggiorno

5. Sfrutta gli spazi, anche in verticale

6. Sfrutta gli spazi nascosti: ad esempio puoi ricavare nicchie e utili vani portaoggetti nella profondità dei muri

7. Nell’architettura degli interni i centimetri contano: i vari centimetri regalati qua e la sommati fanno metri quadri (che hai pagato oro!)

8. Se per comprare casa hai speso 5.000 euro al metro quadro probabilmente dovrai mettere in preventivo di spendere qualche altra cosa ottimizzare appieno gli spazi

9. Se non hai le idee chiare su come fare rivolgiti a un professionista che sappia consigliarti la soluzione migliore per le tue esigenze cucendoti addosso la casa che fa per te

10. Sorridi; non aver paura di sbagliare, è la tua casa. Gli sforzi che fai oggi ti aiuteranno a vivere meglio domani

Vi invitiamo a fare un giro fotografico in un monolocale ristrutturato da maddalena sesenna, per vedere all'opera i suoi consigli

 

10 consigli per ottimizzare al meglio spazi piccoli (foto)10 consigli per ottimizzare al meglio spazi piccoli (foto)10 consigli per ottimizzare al meglio spazi piccoli (foto)10 consigli per ottimizzare al meglio spazi piccoli (foto)10 consigli per ottimizzare al meglio spazi piccoli (foto)

Sei un privato?
Pubblica gratis il tuo annuncio su Max Camerette

Articolo visto su
maxcamerette.it/news

Leggi altre notizie di: 

Arredare casa piccola arredamento monolocali

Ricevi la nostra selezione di notizie sulla tua e-mail

Pubblicità

Articolo precedente at ResidenzialeNuove regole sulle perizie immobiliari

Commenti

Anonimo

17 febbraio 2010, 10:41

Buonissimi questi consigli, soprattutto il modo in cui sono state trattae le sedie. Ma se, come nel mio caso, si affitta, le possibilità sono poche. In più è arredato e i mobili sono assolutamente inadatti agli spazi piccoli. Ho un divano così inutile che non so cosa farci e occupa mezzo soggiorno. Anche se lo appendessi al soffitto come instalazione di arte contemporanea ce lo avrei comunque davanti….è orribile!

 

 

 

Anonimo

06 marzo 2010, 19:43

Tutti questi consigli (che mi sembrano la scoperta dell'acqua calda) mi hanno fatto ricordare il film "ragazzo di campagna" con renato pozzetto, ma il film ironizzava le condizioni di vita in città. oggi leggiamo articoli su come ottimizzare spazi in appartamenti più simili a loculi e pagati da 5000 a 8000 euro al metro quadrato che, tra mutuo, ristrutturazione, mobili e "professionisti che sappiano consigliarti la soluzione migliore per le tue esigenze cucendoti addosso la casa che fa per te", costeranno una fortuna vera e propria.Io per il momento ho fatto come renato pozzetto, ma alla fine del film, sono andato dalla città alla campagna (30 km fuori città), non vivo in 50 mq ma 125 mq +terrazzi + terreno e ulivi, respiro aria buona, la vita costa meno….e di tutti i soldi che avrei dovuto sborsare per comprarmi un appartamento degno di essere definito come tale, mi ci godo gli interessi a fine mese e di certo non dormo su tavole che penzolano dal soffitto tanto meno guardo la televisione seduto sul frigorifero

 

Anonimo

09 marzo 2010, 13:13

Un'idea bella..ma poi quanto ci si mette ad andare a lavoro?Sento colleghi con lo stesso entusiasmo che si alzano alle 5.30 e tornano a casa alle 20.00.. È vita? circa 2h di auto, treno e metropolitana..tutti i giorni, andata e ritorno?? è vita?

E se uno (o una) si deve pure occupare di prole o genitori? che fa?? smette di lavorare?

 

Anonimo

12 marzo 2010, 22:30

Sono a 400 metri dalla stazione ferroviaria e il treno arriva alla stazione termini in 17 minuti, quando mi serve perché ho la grande fortuna di lavorare da casa.E con i soldi risparmiati, se si ha qualche difficoltà, si ha anche la possibilità di porvi rimedio con tranquillità!

Rispondi

 

 

 

Anonimo

21 marzo 2010, 11:33

Ciao ANONIMO, beh complimenti per la tua scelta. Credo però che l'acqua calda l'abbia scoperta tu consigliando di andare a "vivere IN CAMPAGNA".Probabilmente nn pensi che tanta gente per motivi di lavoro o altro nn possa permetterselo. Il letto di cui parlavo nn è affatto una tavola che penzola.. Ma un letto vero e proprio che ha il vantaggio di liberare le pareti e far recuperare lo spazio.ma forse non sei preparato alla tecnologia…a proposito ma nella tua casa di campagna hai fatto installare il boiler per l'acqua calda? occkio funziona a gas… potrebbe scoppiare…ciao

 

Anonimo

21 marzo 2010, 20:44

La casa in campagna in cui vivo è una villa che ha tecnologia da vendere alla stragrande maggioranza degli appartamenti che ho visto proprio perché le mani sopra ce le hanno messe i proprietari, ah poi scusami, sono un ingegnere elettrotecnico ed ho una specializzazione posta lauream in telecomunicazioni e l'abilitazione di stato alla professione di ingegnere (40 esami in tutto per tua informazione) ed ho sempre lavorato in grandi aziende multinazionali…sicuramente faccio cose più edificanti e tecnologiche che vendere idee ad altri di dormire appesi sotto un soffitto o di sostituire le poltrone con sgabelli per dimostrare che si può vivere dentro dei loculi.Comunque se prendi i treni che collegano la capitale con i centri urbani limitrofi, sono pieni di gente e questo sta a dimostrare, al contrario di quello che tu dici, che tanta gente preferisce prendere i mezzi e vivere piuttosto che mettersi un cappio al collo della durata di 30 anni (un mio ex collega di lavoro ha fatto un mutuo di 1800 euro al mese per 30 anni per un appartamento da 90 mq dopo però avergli dato già 170.000 Euro e non era affatto in zona centrale). Ah comunque per finire, io i boiler li ho studiati nel 1994 sui libri di fisica tecnica, io utilizzo pannelli solari ed ho un impianto fotovoltaico. Tu piuttosto stai attento perché, vista l'ampiezza dell' "appartamento" potrebbero prenderti fuoco le coperte del letto mentre ti cucini un piatto di pasta, sempre che, con il mutuo, ti rimangono i soldi per comprarla al discount

 

Anonimo

22 luglio 2010, 13:39

 

 

 

Anonimo

17 settembre 2010, 9:29

Anche io ho preferito andare in campagna e godermi l'aria pulita, spazi più ampi da vivere(1250 mq di giardino e 70 mq di casa) ci ho dovuto mettere un pò le mani, ma è meglio secondo me dei 50 mq di appartamento da risistemare che avrei potuto comprare con i stessi soldi a Roma.

0

Anonimo

19 settembre 2010, 14:32

Per comperare casa oggi a Milano bisogna andare a rubare nn c'è altra soluzione.

 

Anonimo

19 settembre 2010, 14:43

I dieci consigli su come ottimizzare lo spazio di casa mi hanno davvero divertito,ma sei davvero sicuro di voler invitare gli amici x cena a casa?ma sei certissimo di voler adoperare il vater? non sarebbe meglio un pitale?

 

Anonimo

06 dicembre 2010, 23:54

Ma che bello …..cucinare mangiare ,dormire ,cacare ,nello stesso ambiente ……se tutto si fa per forza di cose e un conto …ma non mi dite che ci state bene…..

 

Anonimo

30 aprile 2011, 7:07

Direi che peggio del letto nel soffitto ci sono le sistemazioni degli Hotel a capsula giapponesi che potete vedere nella foto del link sotto indicato. Comprendo che gli elevati costi al mq delle abitazioni di città costringe la ricerca al miglior uso degli spazi e credo sia ragionevole salvaguardare spazio e denaro: ognuno a proprio gusto e piacimento. A me è capitato di vedere, nelle economiche abitazioni al mq dei centri periferici, cucine di una decina di metri praticamente inutili per una famiglia di 3 persone, a meno di non utilizzare casa come un ristorante o una esposizione. Internet ci tiene tutti connessi e l'idea del "centro" in questi primi anni del 2000 è ulteriormente cambiata e in continua evoluzione: io mi auguro che ciascuno di noi viva al "centro" dei propri affetti e delle proprie invenzioni-soluzioni, ovunque. Per quanto mi riguarda non dispiace recarmi a lavoro a piedi, passeggiare tra le meravigliose vie del centro storico della mia città e sentirmi non solo parte del futuro, ma anche del passato.

  •  

Anonimo

08 ottobre 2012, 11:55

Salve io ho una stanza da 19 mt. e una da 18 pero per fare dei corsi mi servirebbero di 22 entrambe come posso fare per recuperare questi metri?

 

Anonimo

04 febbraio 2013, 23:41

Ahhhh…ed io che ero disperato del mio di appartamento ,,,per fortuna che cè qualcuno che è messo peggio!!!!!!!!!!!!!! quella è la casa ideale per un ratto d appartamento e la sua famigliola…hiihihiihihih:-)

 

Anonimo

07 settembre 2013, 2:31

Wow cercavo tra i commenti pareri e consigli ma mi son trovato a leggere i soliti sfoghi di persone inutili al mondo che pensano di essere i migliori…avete sempre da ridire ma fatevela na scopata ogni tanto

 

Anonimo

24 ottobre 2013, 16:29

Questo articolo è molto utile! E sopratutto chiaro per non addetti ai lavori…Altre valide proposte si trovano anche qui:http://www.mobililetto.com

 

 

 

Altri articoli

  • Aprile 18, 2024
    Pina Sorrenti la canosina
  • Aprile 16, 2024
    Pitture, Affreschi e Polittico

Eventi e Feste

Eventi e Feste

Schede

Schede